Home

It is World AIDS Day today. I feel I should be writing an inspiring and inspired post. But I feel sad and flat and empty. I am sad for all the people who are still dying. I am sad for the friends I lost. I am angry and tired of witnessing so many lives crushed under the weight of fear and shame that this virus still carries, even in our so  called ‘civilised’ Europe.

I feel tired with a lot of things today and especially the rhetoric of ‘The End of AIDS” which apparently is in sight… and will be achieved by the roll out of medications alone. It just seems that the world of the scientists and those in power is so far removed from our complicated lives and how difficult it is to take those pills and navigate life with this virus.

I feel sad at the life I lost. On a good day I feel  grateful of all the opportunities that being an HIV activist as offered me: to meet amazing people to have a noble purpose and ‘play the hero’. But there is something of me that has been taken away by this little virus, and will not be back.

 

Advertisements

6 thoughts on “World AIDS DAY

  1. Ditto. I think many of us feel down today, but it is no surprise given everything you have described above…covers my sentiments pretty well. But tomorrow is another day.

  2. Sono stanchissima di vivere con I virus del HIV e dell’epatite C. Mi sento una sopravissuta e quindi dovrei anche sentirmi fortunata, invece no. Continuo a vivere 2 vite. Qella dello star male fisicamente e mentalmente in isolamento qui in UK e l’altra dove devo pensare a, correre in IT, fare finta di niente e sorbirsi e risolvere tutti I problemi della famiglia. (Visto che di 5 figli sono rimasta da sola). La mia vita e’ piena di paure e fobie che peggiorano giorno dopo giorno. La mattina e la notte sono le ore peggiori….La mattina perche’ non mi reggo in piedi e non riesco a vedere niente di positivo e la notte pensare che possa succedermi qualcosa e quindi non poter esserci per mia madre (e’anziana e malata e parenti zero). Sto scrivendo in Italiano perche’ mi sento stanca e il mio Inglese a furia di vivere nel mio isolamento non e’ certo il massimo… Cmq questo post e’ uno sfogo e mi dispiace, penso che non sia giusto nei riguardi di quelle persone (soprattutto i bambini) che vivono con il virus in paesi dove non hanno niente, neanche il tempo di cadere nel buio vortice della depressione come invece ci sono io.

  3. Cara Rita. Grazie per lasciato un commento sul blog. Mi dispiace sentire come sei sopraffatta da preoccupazioni, ansietà e sentirti così stanca e isolata.

    Hai parlato di come ti senti al tuo dottore? Da quello che mi descrivi mi sembra che potresti soffrire di depressione e forse ti potrebbe aiutare ricevere delle medicine e psicoterapia. La depressione è una malattia seria e purtroppo molti di noi che vivono con l HIV ne soffrono.

    Un abbraccio forte e spero che seguirai il mio consiglio di parlarne con il dottore e riceverai più aiuto e sostegno.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s